• Chiama ora (+39) 039 834977

Range finding

“Range Finding” è una tecnica di telemetria che utilizza un raggio laser per determinare la distanza da un oggetto. La tecnica più comune si basa sul principio del tempo di volo, inviando un impulso laser verso l’oggetto e misurando il tempo impiegato dall’impulso per essere riflesso dal bersaglio e restituito al mittente.

In campo militare i telemetri forniscono una distanza esatta dai bersagli situati oltre la distanza di tiro a bruciapelo dai cecchini e dall’artiglieria. Possono anche essere usati per ricognizione e ingegneria.

I telemetri militari portatili operano a distanze di diversi chilometri e sono abbinati a binocoli o monocoli. Quando il telemetro è dotato di una bussola magnetica digitale (DMC) e di un inclinometro è in grado di fornire l’azimut magnetico, inclinazione e altezza dei bersagli. Alcuni telemetri possono anche misurare la velocità di un bersaglio in relazione all’osservatore. Alcuni telemetri hanno interfacce via cavo o wireless per consentire loro di trasferire i dati delle loro misurazioni ad altre apparecchiature. Alcuni modelli offrono anche la possibilità di utilizzare moduli di visione notturna aggiuntivi. La maggior parte dei telemetri palmari utilizza batterie standard o ricaricabili.

I modelli più potenti di telemetro laser misurano distanze fino a 25 km e sono normalmente installati su un treppiede o direttamente su una piattaforma di un veicolo o su un’arma. In quest’ultimo caso il modulo telemetro è integrato con dispositivi di osservazione termica, notturna e diurna. I telemetri militari più avanzati possono essere integrati con computer.